Una radio per la scuola

Gli “alunni della 17”. Gli studenti della secondaria “G.Mazzini” di Lanciano (CH), pionieri del laboratorio “Una radio per la scuola”

PREMESSA

La nostra società è fortemente influenzata dalle moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Tra i giovani è molto diffuso l’uso di strumenti tecnologici, ma all’abilità tecnica, facilmente acquisibile, spesso non corrisponde una consapevole percezione dei linguaggi che a essi sono sottesi.

La scuola, nell’affrontare questa realtà, deve riuscire ad avvalersi nel discorso didattico di questa sfera comunicativa e sviluppare attorno ad essa una dimensione creativa e attiva del fare e non solo dell’ascoltare.

La radio, per la sua versatilità e flessibilità è uno dei mezzi più efficaci per sviluppare negli alunni una competenza comunicativa adeguata e all’interno di nuovi spazi. Inoltre, grazie all’utilizzo di strumenti accessori come il blog, si può favorire nei ragazzi l’acquisizione dell’autonomia e della capacità critica nei confronti del proprio ambiente in relazione con i pari e con gli adulti.

Il Progetto “Una radio per la scuola”, si inserisce in tale contesto come risposta a nuove ed urgenti esigenze educative in linea con le politiche di formazione dell’Unione Europea. In questo modo, attraverso la pratica diretta, la scuola si fornisce di nuovi strumenti per accostarsi ai ragazzi che a loro volta si immergeranno nei meandri della multimedialità in modo creativo ed originale.

Le attività proposte non risulteranno “scollate” dalla didattica tradizionale che, al contrario, affiancheranno in classe il Gruppo di Lavoro a cui sarà delegato il ruolo di promotore della comunicazione presso tutti.

Il Progetto punta da un lato a orientare i giovani verso la cultura tecnologica in modo sano, dall’altro a sviluppare la capacità di lettura critica di messaggi mediatici per poter efficacemente esercitare una cittadinanza attiva.

FINALITÀ

  • Educare i ragazzi ad un suo esperto e consapevole, critico e creativo delle tecnologie;
  • Promuovere l’attenzione verso i processi della comunicazione;
  • Sviluppare nei ragazzi un atteggiamento collaborativo e partecipativo;
  • Sviluppare nei ragazzi competenze di cittadinanza attiva;
  • Sviluppare nei ragazzi l’autonomia e la coscienza delle proprie capacità;
  • Sviluppare nei ragazzi capacità comunicative efficaci ed adeguate ai vari contesti;
  • Sviluppare nei ragazzi la consapevolezza dell’uso professionale degli strumenti online.

ARGOMENTI

Il progetto di Editoria Scolastica vuole essere un mezzo reale per la preparazione dei ragazzi al mondo del lavoro e del successivo inserimento all’interno delle dinamiche aziendali.

Sempre più spesso, all’interno delle realtà economiche, si rende necessaria la consapevolezza informatica intesa non più in termini di utilizzo del mezzo software e conoscenza dell’hardware ma soprattutto vista come insieme delle dinamiche di processo che sono alla base dei modelli di comunicazione, web-marketing e social media management.

Proprio ai social un’attenzione particolare deve essere dedicata per far si che i giovani sviluppino una consapevolezza critica delle reali possibilità lavorative che possono nascere dall’uso sapiente di questi mezzi. In questa ottica gli argomenti che possono essere trattati sono molto vari e il livello di approfondimento adeguato al numero di ore messe a disposizione dall’istituto.

Per il modulo “web e social media”.

Creazione e gestione di un sito wordpress; creazione e gestione di una pagina Facebook; fondamenti di social media marketing; fondamenti di web marketing.

Per il modulo “content editing”.

Ideazione e stesura di un piano editoriale; progettazione e creazione dei contenuti audio & video; creazione dei contenuti testuali.

Per il modulo “web radio e podcast”

Breve storia della radiofonica; fondamenti di dizione; fondamenti di conduzione radiofonica; strumenti hardware di base per la creazione di una stazione web radio; trasmettere oggi sul web; radio e social media; ideazione e progettazione di un formato radiofonico; produzione dei contenuti radiofonici.

PARTNER

Il progetto nasce con la collaborazione di “Lanciano Lab Onlus” da un’idea del Dott. Francesco Luigi Di Bucchianico (Speaker di Radio Delta1 e Social Media Manager del gruppo Delta Plain Communication)

REFERENTI DI PROGETTO: Francesco Di Bucchianico e Prof.ssa Monia Di Leandro
per info 392.69.29.662 – fl.dibucchianico@gmail.com

Lanciano, lì 13 ottobre 2017